1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

anniversario enec

Pubblicità

Il Presidente

philip farah - presidente enec

Philip Farah

Nato a Molfetta nel 1972, vissuto circa dodici anni al Cairo (Egitto), ha avuto la prima formazione al Collège Saint Jean Baptiste de la Salle, Daher. È rientrato agli inizi degli anni Ottanta in Italia. Parla e scrive correntemente l’italiano, l’arabo, il francese e l’inglese. Nel 1997 consegue la laurea specialistica (vecchio ordinamento) con pieni voti e lode in lingue e letterature straniere presso l’università di Bari con indirizzo di studi e tesi di laurea in filosofia del linguaggio.

Durante gli studi universitari è assegnatario di una borsa di studio Erasmus in Francia dove frequenta a Parigi, presso la Maison des Sciences de L’homme (MSH), i corsi e il seminario ristretto del professor Jacques Derrida (Aufenthalt in Heidegger). Viene ammesso anche ai corsi post laurea dei professori Alain Touraine e Alain Ogien (teoria della democrazia).

Tesi di laurea presentata in italiano e francese (come per regolamento accademico) “André Gorz e la Questione del Lavoro”. Studi incentrati sulla filosofia del linguaggio e le dinamiche del pensiero occidentale. La creazione di valore e significato come risultato di un metodo di pensiero applicato nei campi sociale, lavorativo e filosofico.

Si interessa di relazioni internazionali e rapporti interculturali. È presidente dell’associazione ENEC dal 2014.

È membro del think tank statunitense I4J (IIIJ Foundation). Ha presentato la sua “Materialogic Theory” al summit tenutosi presso lo Stanford Research Institute International a Menlo Park. È autore di altri piccoli saggi nel campo della ricerca dell’innovazione, del lavoro e di fenomeni sociali attuali.

Dal 2011 ad oggi è direttore delle esportazioni nel settore industriale metalmeccanico, macchine movimento terra.

Nel periodo precedente all’impiego nel settore metalmeccanico, ha concluso un’esperienza ventennale di lavoro nel campo dello spettacolo e del cinema come produttore esecutivo e sceneggiatore nel campo della produzione audiovisuale. Tra le sue collaborazioni internazionali conta la progettazione e l’esecuzione di effetti visuali per il film “The Passion” di Mel Gibson, alcune interpretazioni in vari film tra cui “De Kronos” per la regia di Rachel E.B. Griffiths, distribuito da Sony Pictures. Ha cosceneggiato e prodotto “Did it Not Go Thus, Gertrude?” per la regia di Rachel E.B. Griffiths con première mondiale al Roma Film Festival, acquisito come prodotto didattico dalla Jim Henson Foundation in USA. In veste di produttore delegato ha vinto il premio Portrait al Religion Today Intl. Film Festival con il documentario “Don Tonino Bello” per la regia di Sergio Spina andato in onda e speakerato da Giovanni Minoli nell’ambito del programma RAI3 La Storia Siamo Noi. Ha partecipato come ospite d’onore in diversi festival internazionali dell’animazione tra cui Taiwan, Korea del Sud, USA, Cuba e in rappresentanza dell’Italia anche in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e l’ambasciata in Lussemburgo al Salone Europeo della Cultura per l’Infanzia.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione